| The Art of the Brick | l’arte dei mattoncini LEGO®

Ne avevamo tanto sentito parlare, ce l’eravamo anche persa lo scorso anno pur avendo tutti un debole per i mattoncini LEGO®, finalmente, con grandi aspettative, abbiamo colto l’occasione per visitare la  fantomatica mostra The Art of the Brick.

Nella nostra famiglia pensiamo tutti di essere dei grandi esperti di costruzioni-LEGO® (anche io modestamente), certo che dopo aver visto la spettacolarità di alcune realizzazioni ci siamo dovuti ridimensionare giusto un pochino…

Vorrei tessere le lodi di questo artista statunitense – Nathan Sawaya – perché è riuscito a realizzare delle opere incredibili con un materiale semplice, familiare e alla portata di tutti: il mattoncino LEGO®.

Nathan Sawaya | Autoritratto | realizzato con mattoncini LEGO®

” La mostra richiama il fanciullo che è in noi, e allo stesso tempo mette in risalto concetti sofisticati e complessi. Utilizzo i mattoncini Lego per le mie opere perché il giocattolo è accessibile. Di sicuro è meno probabile avere un blocco di marmo o un forno da ceramica in casa, che non qualche lego…vogliamo scommettere? “

| Nuota controcorrente, segui la tua strada, trova il coraggio dentro di te |

Lui, Nathan Sawaya, è un ex-avvocato che ha mollato la carriera forense per tramutare un sogno in un esperimento artistico, che ha fatto il giro del mondo.


| Sala dei Ritratti |

La mostra è divisa in varie sezioni. In realtà le divisioni sembrano un po’ forzate perché, come ha dichiarato l’autore,  l’ispirazione è arrivata da cose completamente diverse: un frutto lasciato su un tavolo o un’opera d’arte del passato.

| Monkey | ispirato da George Daly, una scimmia che viaggia con il tour di David Copperfield
| Matita Gigante | “E’ un’opera fantastica se vuoi scrivere sul soffitto, e questa è una cosa che avrei sempre voluto fare

Troviamo quindi un grande mix di spunti diversi: pop art, surrealismo, divisionismo, figure a dimensioni reali, matite giganti, oggetti comuni, dinosauri.

| La ragazza con l’orecchino di Perla | Riproduzione con mattoncini LEGO®
| Discobolo| Riproduzione con mattoncini LEGO®
| Il Bacio | Riproduzione con mattoncini LEGO®

Nel complesso l’esposizione comprende oltre 70 opere che sono state realizzate utilizzando più di un milione dei famosi mattoncini. L’emittente televisiva statunitense CNN l’ha inserita nella 10 top list delle mostre che vale assolutamente la pena di visitare.

| Incomplete | “Hai mai avuto uno di quei giorni che hai dato così tanto che alla fine ti senti come un buco dentro?

| Red Core | Nucleo Rosso

| My Boy | “La perdita di una persona, insieme all’amore, è uno dei temi ricorrenti della mia opera
| Everlasting | L’amore è eterno

Io sinceramente, come già detto, avevo grandi aspettative, che sono state soddisfatte solo in parte.

Ho apprezzato molto l’aspetto ludico della mostra, la volontà di voler innalzare ad oggetto d’arte un semplice mattoncino con il quale tutti abbiamo giocato da piccoli (e da grandi).


Mi sarei aspettata di trovare però un po’ più di interattività, proprio prendendo come spunto “il gioco”. Avrei voluto essere un po’ più coinvolta nel processo creativo che ha dato vita a queste realizzazioni così incredibili. Ho trovato un po’ povero il fatto di ridurre il tutto ad una stanza finale, dove semplicemente c’erano tre tavoli con dei LEGO® per giocare e qualche videogioco.


Per chi ama il fai da te creativo molto carino il libro – Reinventare LEGO®- di Isabelle Bruno e Christine Baillet – All’interno ci sono tantissimi esempi di come si possono riutilizzare e reinventare i mattoncini LEGO®

Reinventare LEGO® | di Isabelle Bruno e Christine Baillet

Le opere sono attualmente esposte contemporaneamente sia a Roma che a Milano.

ROMA – Auditorium Parco della Musica fino al 26 marzo 2017

MILANO – Fabbrica del Vapore fino al 29 gennaio 2017

Sito web della mostra The Art of he Brick | http://artofthebrick.it/la-mostra/ |


Comments

  1. This is really fascinating, You are an overly skilled blogger. I have joined your feed and sit up for in search of more of your excellent post. Additionally, I have shared your web site in my social networks!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *